Balestrieri Sansepolcro
News : Palio della Balestra Gubbio 2018

PALIO DELLA BALESTRA A GUBBIO:

UNA DOMENICA TRIONFALE PER SANSEPOLCRO, CON GIAN LUCA BALDI PRIMO, LUCIANO GIOVAGNINI SECONDO, RICCARDO BONAUGURI TERZO E OTTO TIRATORI FRA I PRIMI DIECI ASSOLUTI

Trionfo di Sansepolcro nel Palio della Balestra, il primo dell’anno 2018, disputato nel pomeriggio di domenica 27 maggio in piazza Grande a Gubbio. A firmare il successo, ancora una volta, è stato Gian Luca Baldi, già vincitore a Gubbio nel 2016, poi terzo nel 2017 (sempre nella città umbra) e primo a Sansepolcro in settembre: per il 47enne tiratore che veste i colori del quartiere di Sant’Antonio, si tratta quindi del terzo successo nelle ultime 5 edizioni della secolare sfida. A completare l’eccezionale prestazione della Società Balestrieri di Sansepolcro vi sono il secondo posto di Luciano Giovagnini e il terzo di Riccardo Bonauguri, più la presenza di otto biturgensi fra I primi dieci assoluto. Giampiero Bicchielli, che a Gubbio aveva vinto dodici mesi fa, ha colpito il corniolo ancora inviolato spedendo la freccia sulla destra e questo ha lasciato libero lo spazio a Baldi che, in qualità di capobanco biturgense, ha fatto centro praticamente a “compasso”, termine con il quale si indica la massima precisione dai 36 metri. A quel punto, Sansepolcro aveva già messo le mani sul Palio, anche se ovviamente nulla è scontato fino all’ultimo; anzi, della verretta di Baldi era rimasto alla fine soltanto il puntale, valido comunque per essere classificato. Piazzamenti d’onore – come già ricordati - per Luciano Giovagnini e Riccardo Bonauguri, saliti sul banco dalla metà in poi fra i 94 tiratori in gara. Particolarità più unica che rara nella storia della sfida: forse per la prima volta in assoluto, i balestrieri erano in perfetta parità, ovvero 47 per ciascuna città. Il migliore di Gubbio è stato Gabriele Rogari, quarto classificato e quindi capobanco violanero nel 2019, poi si registra il settimo posto di Alessandro Brugi in mezzo a una graduatoria tutta biturgense: quinto posto per Andrea Cestelli, sesto per Andrea Giovagnini, ottavo per Gianni Bergamaschi, nono per Fabio Marini e decimo per Giacomo Panichi. Non accadeva dal 2010 (Claudio Boncompagni, Luciano Mazzini e Franco Trappoloni nell’ordine) che Sansepolcro realizzasse la “tripletta” in terra eugubina ed è stato il sindaco Filippo Mario Stirati a consegnare a Baldi il drappo dipinto da Ilaria Olimpia Belloni, mentre un altro evento inedito è stato la presenza, in sede di valutazione dei tiri, del nuovo vescovo di Gubbio, monsignor Luciano Paolucci Bedini. “A prescindere dal nostro risultato, è stata una bella edizione del Palio – ha detto il presidente della Società Balestrieri di Sansepolcro, Dario Casini – e mi complimento con gli amici di Gubbio per l’ottima regia della manifestazione. Sul piano tecnico, abbiamo dimostrato che la nostra preparazione delle ultime settimane era finalizzata proprio al Palio; un momento di paura quando abbiamo visto cadere la freccia di Baldi (ma il puntale era rimasto infilato) e quel pizzico di fortuna che abbiamo avuto sul tiro di Bicchielli: per il resto, condizioni ambientali perfette e un saluto anche ai nostri due balestrieri esordienti al Palio, Massimo Mancini ed Elìa Guerrini Guadagni”.

Ufficio stampa

Società Balestrieri di Sansepolcro



Formato stampa Invia questa news ad un amico Crea un file PDF dalla news

Federazione Italiana Balestrieri

Federazione Italiana Balestrieri

Federazione Italiana Balestrieri